DEMATERIALIZZAZIONE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

DEMATERIALIZZAZIONE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

pubblicato in: P.A. | 0

“C’è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti.” (Henry Ford)

OBIETTIVI:

L’obiettivo del Corso è di fornire delle indicazioni giuridiche per governare il processo di dematerializzazione documentale nella Pubblica Amministrazione, trattando i concetti di base sul sistema workflow in grado di organizzare e gestire i processi in base a logiche dinamiche e adattandosi alle peculiarità applicative ed organizzative esistenti nella Pubblica Amministrazione.

CONTENUTI

  • La tenuta degli archivi delle Pubbliche Amministrazioni: obblighi, procedure e figure professionali.
  • La formazione di archivi digitali o ibridi:
    • la protocollazione e classificazione dei documenti informatici (compresi i messaggi di posta elettronica certificata)
  • La formazione dei fascicoli informatici
  • La gestione dei flussi documentali elettronici
  • I requisiti del sistema di gestione informatico dei documenti
  • La conservazione di documenti informatici e archivi digitali:
    • obiettivi e problematiche di natura archivistica, organizzativa e tecnologica
    • normativa di riferimento: norma UNI 11386:2010 (Supporto all’Interoperabilità nella Conservazione e nel Recupero degli Oggetti digitali  – SInCRO);
    • profilo e competenze del Responsabile della conservazione;
    • accreditamento delle strutture di conservazione digitale ai sensi del Codice e della Circolare DigitPA n. 59 del 2011.
  • I Centri o Poli di conservazione digitale:
    • Casi di studio e le principali esperienze in Italia (il Polo di conservazione digitale della Regione Emilia-Romagna e della Regione Toscana).
  • Trasparenza e processi amministrativi: workflow documentali e fascicolo Workflow, modelli e buone pratiche per l’Amministrazione digitale

DESTINATARI
Dirigenti e funzionari della Pubblica Amministrazione.

DURATA
14 ore

INFORMAZIONI
marianna@sinergieducation.it